Super 8: è caccia all'indizio su web

Se ne sa ancora poco ma Super 8, l'alien movie diretto da J.J Abrams (creatore di serie come Lost e Fringe, e regista del nuovo Star Trek) e da lui coprodotto con Steven Spielberg, in uscita negli Stati Uniti e in Italia il 10 giugno, è uno dei film più attesi dell'estate Usa.

Ad aumentare la curiosità c'è la segretezza quasi assoluta mantenuta a lungo su trama, personaggi e ambientazione, interrotta ufficialmente solo dal breve trailer mandato in tv negli Usa durante la finale di football del Superbowl e due giorni fa dall'uscita del primo trailer lungo, il poster e la sinossi ufficiale.

In realtà la promozione del film, che ha fra gli interpreti, perlopiù giovanissimi, Kyle Chandler, Elle Fanning, Noah Emmerich, Ron Eldard, Gabriel Basso, Joel Courtney, Ryan Lee, Zach Mills e Riley Griffith è già partita da mesi, con un massiccio viral marketing, è una campagna concentrata online che punta a sviluppare il passaparola.

Gli internauti vengono sfidati a scoprire dettagli sul film da 50 milioni di dollari (un budget contenuto per il genere) cogliendo gli indizi disseminati su almeno quattro siti creati ad hoc, catturando immagini 'fantasma', e decodificando tracce assortite.

Una 'caccia' sempre più estesa che è cominciata a maggio 2010, con i primi teaser trailer non ufficiali in cui inquadrature fulminee giocate proprio sul ruolo che hanno alcune riprese in super 8 nel film, nascondevano messaggi come scariestthingeversaw ('la cosa piu' paurosa mai vista'), che è anche il nome di uno dei siti collegati al film, e rivelavano immagini di disastri e impressionanti figure aliene.

Stando alle poche righe di sinossi e al trailer, la storia si svolge nell'estate del 1979 (un'ambientazione che pare un omaggio a due film cult sugli alieni di Spielberg, come ET e Incontri ravvicinati del terzo tipo). Un gruppo di dodicenni in una piccola cittadina dell'Ohio si ritrova testimone di una catastrofe ferroviaria mentre sta girando per gioco un film di zombie in super 8.

Si capisce presto che quello del treno non è stato un incidente e la tranquilla vita degli abitanti della cittadina inizia a venire sconvolta da misteri (come la sparizione dalla zona di tutti i cani) e inquietanti presenze, su cui prova ad indagare il vicesceriffo (Kyle Chandler), padre di uno dei ragazzini.

Per il creatore di Lost "tutto quello che la gente ha bisogno di sapere è che è un'avventura su una piccola città ed è divertente, paurosa e c'è un mistero - ha detto Abrams al Los Angeles Times -. Si ha ragione definendolo un film di fantascienza con molti effetti speciali, ma è anche una storia d'amore e una commedia".

Il regista ha aggiunto che il progetto è subito piaciuto a Spielberg, per l'idea di mischiare alla fantascienza una storia personale, come aveva fatto lui stesso in E.T: "Questo è un film su come i personaggi dopo una grave perdita ritrovano la propria strada, la propria voce".

Secondo Abrams Super 8 "è un'enorme sfida. Certo, ci sono sopra il nome di Steven e il mio, per quello che conta, ma non c'è nessun famoso supereroe, nessun marchio preesistente, non è un sequel, e tra i protagonisti non ci sono nomi noti. Non c'è un libro, non c'è un giocattolo, non c'è un fumetto. Non c'è niente. Non abbiamo neanche un gioco da tavolo, ecco quanto male stiamo messi. Ma penso che abbiamo un gran bel film".