Santoro torna con 'una stilettata' ai politici

Non inganni il volto celestiale di Giulia Innocenzi. La nuova stagione santoriana riparte giovedì 25 ottobre, su La 7, da Tangentopoli 2.0. E ancora prima di andare in onda fa già discutere per uno spot tutto giocato sull'antipolitica dilagante.

Seguita dalle telecamere la bellissima Giulia Innocenzi scorrazza per il centro di Roma con un cartello provocatorio: 'Loro rubano, e tu che fai?'.

Risponde un macellaio: 'Noi lavoriamo'. Poi un uomo: "io mi inc....". Un altro: "Noi li buttiamo fuori a calci". Il crescendo rossiniano degli indignati pronti alla rivolta è interrotto da un gruppo di sacerdoti che non risponde alla domanda, poi ci pensa un giovane: "Fidati che prima o poi - risponde - invece di incendiarsi, di darsi fuoco, di salire sul cupolone di San Pietro per protestare, prima o poi qualcuno 'na schioppettata gliela dà".

Un po' troppo anche per i fan di Santoro che nei post on line esprimono critiche alla deriva qualunquista. Raggiunto dal Corriere della sera, Santoro si difende: "Non siamo noi a dire certe cose, noi ci siamo limitati a registrare. Comunque sia, quello spot è già superato. È stato sostituito da uno nuovo".

Via il vecchio, il giovane che in trattoria ipotizzava 'la schioppettata' per i politici nel nuovo spot non c'è più. Al suo posto, un'arzilla signora di mezza età non per questo più acconsicentente: "Sa cosa sto aspettando io? La ghigliottina a Piazza Venezia, amore... Così' ogni testa tagliata mi bevo un bicchiere di champagne".

Santoro torna con 'una stilettata' ai politici