Provincia Milano - Regione Lombardia - Regione Italiana

Milano (IPA: /miˈlano/, Milan in milanese) è un comune italiano di 1.308.975 abitanti[1], capoluogo della provincia di Milano e della regione Lombardia.
È il secondo comune italiano per popolazione, dopo Roma, e costituisce il centro della più vasta area metropolitana d'Italia nonché una delle più abitate d'Europa[2].
La fondazione della città è attribuibile agli Insubri e si può datare all'inizio del IV secolo a.C.. Durante la sua storia assume svariati ruoli, tra cui capitale dell'impero romano, centro politico di notevole importanza durante il rinascimento e capitale del Regno d'Italia durante il periodo napoleonico.
Capitale economica e del mercato finanziario italiano, è tradizionalmente anche una delle capitali mondiali della moda (insieme a Parigi, Londra e New York) e del design industriale. Milano è anche sede di uno dei maggiori poli fieristici d'Europa e possiede il maggior numero di consolati al Mondo dopo New York[3]. La città è attualmente al centro di un'importante trasformazione urbana ed architettonica[4].
La città occupa un'area pianeggiante nella parte occidentale della regione Lombardia ed è bagnata dall'Olona, dal Lambro e dal Seveso[5]. Il territorio comunale si estende su una superficie di 183,77 km². Il Comune di Milano attraverso la suddivisione di 9 vaste zone governate da municipi circoscrizionali, occupa un'area di dimensione superiore ad alcune città europee come Parigi, Amsterdam, Bruxelles e Dublino. Ma Milano negli anni continua a subire una metaforfosi urbana, tanto da estendersi sempre di più, oltre i suoi effettivi confini amministrativi, "inglobando" i comuni contigui, formando a sua volta con essi un unico tessuto urbano; questo unico agglomerato raggiunge la superficie di 403,16 km² rispettivamente ad 1.925.599 ab.[senza fonte] Milano è attraversata da vari canali artificiali quali il Naviglio Grande, il Naviglio Pavese, il Naviglio della Martesana, la Vettabbia e il Redefossi (che raccoglie le acque del Seveso e del Naviglio della Martesana). Tuttavia, del complesso ed efficiente sistema di canali di scolo e navigli navigabili di Milano, ne rimane tutt'oggi una piccola parte: ad inizio Novecento, infatti, si optò per una progressiva loro chiusura o deviazione in altri corsi d'acqua già esistenti (per poi essere comunque sotterrati o tombinati). Milano si trova a 25 km a est del fiume Ticino, a 25 km ad ovest dell'Adda, a 35 km a nord del Po ed a 50 km a sud del lago di Como e del confine svizzero.
A Milano confluiscono molte vie di comunicazione di importanza regionale, nazionale, internazionale: essa è collegata con Torino, con Genova, con Piacenza e quindi con l'asse dell'Emilia-Romagna, l'asse Brescia-Veneto, Bergamo e le Valli Orobiche, le vie alpine della Valtellina (Val Venosta, Engadina e Alte valli del Reno), del Canton Ticino (San Bernardino, Lucomagno e San Gottardo) del Passo del Sempione. Questa sua collocazione strategica, insieme alla fertilità del suo territorio, ha influenzato notevolmente la storia della città ed il ruolo che ha avuto nei confronti della nazione italiana e dei paesi transalpini.

http://it.wikipedia.org/wiki/Milano

Chiostro dell'Università Cattolica.