Muore il guru indiano Sai Baba

Il leader spirituale indiano Sai Baba, e' morto stamani in un ospedale in India all'eta' di 85 anni. Il guru, conosciuto in tutto il modo e considerato dai suoi seguaci come un dio vivente, era ricoverato da circa un mese nell'ospedale di Puttaparthi, la cittadina dell'Andhra Pradesh nel sud dell'India dove si trova il suo ashram.

Davanti all'ospedale sono radunate migliaia di suoi sostenitori e la polizia ha dovuto montare delle barriere per contenere la folla. Sai Baba, che conta circa dieci milioni di fedeli nel mondo tra cui star e politici di primo piano, era stato ricoverato per problemi cardiaci.
Il corpo del Satya Sai Baba, il guru indiano morto stamattina, sara' tenuto per i prossimi due giorni nell'ashram di Puttaparthy, nell'India meridionale, per permettere l'omaggio dei fedeli e preparare i funerali previsti per mercoledi'.
Lo riferiscono i media indiani precisando che i fedeli potranno vedere salma del santone a partire dal tardo pomeriggio di oggi. Le autorita' indiane hanno rivolto un appello alla calma.

Migliaia di persone sono confluite nei giorni scorsi nella cittadina dell'Andhra Pradesh, mentre riunioni di preghiera sono in corso nelle migliaia di centri da lui fondati in India e nel mondo.

Secondo un bollettino medico dell'ospedale appartenente alla fondazione che porta il suo nome e dove era ricoverato da 27 giorni, Sai Baba e' morto alle 7.40 ora indiana (4.10 in Italia) per collasso cardiocircolatorio.

Muore il guru indiano Sai Baba