Morto Vezio, il barista di Botteghe Oscure

E' morto, dopo una lunga malattia, Vezio Bagazzini, storico proprietario del Bar Vezio, luogo di incontro di militanti e funzionari del Pci, ma anche intellettuali e celebrità che gravitavano attorno a Botteghe Oscure. Era stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale San Camillo quattro giorni fa. Aveva 69 anni e nei pochi metri quadrati della "latteria comunista" aveva raccolto cimeli, memorabilia, ritagli di giornale e ritratti che raccontavano la storia del partito con sede a pochi passi dal piccolo locale. Il bar era sopravvissuto anche alla fine del Pc, ma nel 2003 si era trasferito in periferia - a Tor di Nona - e, a novembre 2010, aveva chiuso per sempre. Negli anni precedenti la chiusura, la minaccia di sfratto aveva provocato la mobilitazione di migliaia di affezionati, con petizioni e appelli su internet.

Morto Vezio, il barista di Botteghe Oscure