Le sigarette come la cocaina

La nicotina agisce 'come la cocaina' sul cervello, lascia cioe' lo stesso segno 'inciso' dalla polvere bianca sin dal suo primo contatto col sistema nervoso, la prima sigaretta, andando a interferire con le stesse regioni neurali con cui interferisce la cocaina.
E' quanto dimostra uno studio condotto alla University of Chicago sul cervello di roditori e pubblicato sul Journal of Neuroscience.
I risultati di questa ricerca suggeriscono che la nicotina e la cocaina dirottano, sin dal primo contatto con il sistema nervoso simili meccanismi della memoria, creando cambiamenti a lungo termine nel cervello di una persona.
Gli esperti Usa hanno studiato in provetta cosa succede al cervello quando viene a contatto con una quantita' di nicotina comparabile a quella di una prima sigaretta. Essa va a "stuzzicare" le aree neurali della gratificazione e del piacere, le stesse cioe' influenzate dal consumo di droga.
A livello molecolare la nicotina crea una memoria di se' a lungo termine nel cervello, ed e' per questo che dopo la prima sigaretta viene voglia di una seconda. Naturalmente le modifiche al sistema nervoso indotte dalle sigarette sono il risultato di un processo a lungo termine (si puo' fumare per anni), ma tutto inizia alla prima esposizione, cioe' con la prima sigaretta, spiega Danyan Mao che ha condotto la ricerca.
Sebbene gli effetti sull'organismo di nicotina e cocaina siano molto diversi, le somiglianze tra le due droghe nel loro effetto sul sistema nervoso potrebbero spiegare perche' entrambe sono cosi' potenti nel dare dipendenza.