A Lampedusa un esodo biblico

Lo spettro dell' "esodo biblico" dai paesi del Nord Africa, che nei giorni scorsi era stato paventato in diverse dichiarazioni pubbliche da esponenti del Governo, ha cominciato a materializzarsi domenica sera, quando un aereo della Guardia di Finanza in ricognizione nel Canale di Sicilia ha lanciato l'allarme. "Ci sono una decina di barconi che stanno facendo rotta verso Lampedusa. Sono almeno un migliaio....". Una previsione azzeccata alla lettera, visto che nel giro di poche ore sono sbarcati sull'isola per l'esattezza 1005 immigrati.

E a Gheddafi, che ha parlato di migliaia di clandestini pronti a "invadere l'Europa dalla Libia senza nessuno che li fermi", il capo del Viminale ribatte: "L'Europa e' gia' invasa, se e' per questo. Da circa un mese sono arrivati circa ottomila clandestini, molti di piu' di quelli arrivati nell'intero 2010". Domani, intanto, sull'isola si rechera' anche il prefetto di Palermo Giuseppe Caruso, nominato commissario straordinario per l'emergenza, che incontrera' il sindaco dell'isola Bernardino De Rubeis e le forze dell'ordine per coordinare le iniziative da adottare.