Lacrime e fiori per Amy Winehouse

Un tappeto di fiori, candele, biglietti e orsacchiotti: e' il tributo dei fan dinanzi alla casa di Amy Winehouse, a Camden Square, a Londra. Amy Winehouse, la
tormentata diva del soul, che aveva da tempo problemi con alcool e droga, e' stata trovata morta nel suo appartamento londinese per cause non ancora accertate.

In attesa dell'autopsia, la polizia ha detto che e'"inopportuno" fare illazioni sulla morte. Intanto il padre dell cantante, Mitch, ha annullato la sua performance al Blu Note, un jazz club di New York ed e' tornato a Londra. L'ex tassista, che da poco aveva cominciato a suonare jazz in pubblico, ha detto al New York Times che, nonostante alcuni momenti di difficolta', nelle ultime settimane Amy era stata "assolutamente fantastica".

Intanto su Twitter, si susseguono senza sosta gli omaggi alla giovane star (da Ricky Martin a Rihanna, da Diddy a Natasha Bedingfield), entrata nel triste 'club dei 27' (le rockstar la cui vita si e' conclusa a 27 anni, tra cui Janis Joplin e Kurt Cobain).