Jim Morrison: 40 anni fa moriva il 're lucertola'

La leggenda del "Re lucertola" e' piu' viva che mai e a quarant'anni dalla morte di Jim Morrison (il 3 luglio 1971) il leader dei 'Doors' e' ancora uno dei miti intramontabili del rock. Non solo: il gruppo esistito dal 1965 al 1971 (i quattro si sono sciolti nel 1973, ma Jim Morrison e' scomparso nel 1971), ha venduto 80 milioni di dischi in sei anni e ancora oggi vende circa un milioni di dischi l'anno.

James Douglas Morrison, nato a Melbourne in Florida l'8 dicembre 1943 e morto a Parigi il 3 luglio 1971 non e' stato solo il leader carismatico e frontman dei 'Doors', ma anche uno dei piu' importanti esponenti della rivoluzione culturale del '68 e uno dei piu' grandi cantanti rock della storia.

Definito il "poeta del sesso e della morte", trasse ispirazione dalle opere dei poeti maledetti e scrisse anche lui poesie molto apprezzate.

Morto a Parigi in circostanze misteriose - fu trovato senza vita nella vasca da bagno dell'appartamento di Rue de Beautrellis dove viveva con la compagna Pamela Courson dal marzo - malgrado sia stato stilato un referto medico che parla di "arresto cardiaco" (molti ritengono si trattasse in realta' di overdose anche perche' testimoni raccontano che due giorni prima del decesso aveva voluto provare l'eroina, ma non fu eseguita alcuna autopsia) e sia ufficialmente seppellito nel cimitero parigino di Pere Lachaise, negli anni si e' andata diffondendo la voce che sia ancora vivo e la sua morte sia stata solo una messinscena per scomparire.

Nel 2008 Jim Morrison e' stato posizionato al 47mo posto nella lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone, e tra le sue migliori "tracce vocali" ci sono 'Light My Fire' e 'Break on Through (To the Other Side)'. La storia controversa di uno dei miti maledetti del rock, morto come altre "leggende" a 27 anni (due anni dopo di loro) - Jimi Hendrix e Janis Joplin - non perde il suo fascino dopo tanti anni.

Vent'anni dopo il film 'The Doors' di Oliver Stone, arriva adesso anche in Italia, dopo il passaggio nel 2009 al Sundance Film Festival, il docu-film di Tom DiCillo 'When you're strange'. Il film - attraverso video e foto di repertorio (anche inedite) - ripercorre il periodo che va dall'incontro di Jim Morrison con Ray Manzarek nel 1965 (che sara' il tastierista della band) nei corridoi della Ucla School of Theater, fino alla sua morte.