Inter sconfitta amara in casa. Gomez decide al 90

E adesso ci vuole l'impresa. La rivincita di Madrid sorride al Bayern Monaco, che nell'andata degli ottavi espugna San Siro 1-0 con un gol di Gomez al 90'. Una beffa per l'Inter, piu' volte vicina al vantaggio anche se i bavaresi possono reclamare per i legni colpiti da Ribery e Robben.

Appuntamento ora all'Allianz Arena per il 15 marzo: i nerazzurri andranno a caccia della rimonta. Leonardo opta per il doppio trequartista, spazio dunque a Sneijder e Stankovic dietro Eto'o con Pandev inizialmente in panchina. Al centro della difesa torna Lucio, Chivu va a sinistra e Zanetti viene avanzato a centrocampo con Cambiasso e Thiago Motta.

Van Gaal sceglie invece il 4-2-3-1, con Schweinsteiger e Luiz Gustavo in mezzo al campo e il trio Robben-Mueller-Ribery alle spalle di Gomez. Passa poco piu' di un minuto e l'Inter sfiora subito il gol, con Ranocchia tutto solo in area che tenta la deviazione al volo sulla punizione di Sneijder: palla di poco a lato.

Col passare dei minuti i bavaresi prendono in mano il pallino del gioco e chiudono i nerazzurri nella loro meta' campo ma senza mai arrivare al tiro, mentre nelle ripartenze l'undici di Leonardo da' l'impressione di poter fare male.

La partita si scalda intorno al 20': prima Cambiasso tira addosso a Kraft dopo una travolgente azione di Eto'o sulla destra, la risposta del Bayern e' in un colpo di testa di Ribery su cross di Robben che si infrange sulla traversa. Partita bellissima e al 32' tocca a Kraft superarsi su un sinistro pericolosissimo di Eto'o. Nel finale ancora nerazzurri vicini al gol con Maicon.

Ripresa che comincia sotto il segno bavarese, con Mueller che di testa spaventa Julio Cesar mentre all'8' Robben entra in area e colpisce di destro, il palo salva i nerazzurri. Al 12', pero', e' il Bayern a tremare: Kraft si oppone ancora a Eto'o, sulla respinta Cambiasso spara alto da pochi passi. La partita resta intensa, Leonardo perde Ranocchia per infortunio e inserisce Kharja che prova a spezzare l'equilibrio al 35' con un tiro-cross su cui una volta Kraft si fa trovare pronto.

Nel finale nerazzurri vicini al gol con Thiago Motta (provvidenziale il portiere del Bayern) ed Eto'o (sinistro che sfiora il palo) ma al 90' un tiro di Robben da fuori non viene trattenuto da Julio Cesar, Gomez arriva per primo sulla palla e firma la rete della vittoria.