Il Paese è nelle mani di un irresponsabile

"Il paese è nelle mani di un irresponsabile, perché con i problemi che abbiamo non si
possono aizzare le tifoserie e suscitare risse". Appena arrivato
all'assemblea di Confindustria, il segretario del Pd sfodera la sciabola per replicare alle parole di Silvio Berlusconi ieri a Porta a Porta: "Chi ha un po' di buonsenso bisogna ce lo metta. Non si può mica finire a botte", aggiunge.

"Siamo di fronte all'ennesima esigenza di una manovra"
Sulla eventuale manovra correttiva, "il governo come intende procedere? - chiede Bersani - Ancora con tagli lineari, nessun investimento e zero riforme? Ancora tagli senza crescita? Che idee hanno in tasca? Noi ne abbiamo, vediamo se vogliono discutere".

Conti che non tornano
"Abbiamo perso più degli altri e rimontiamo meno degli altri. Dopo i ballottaggi, chi ha negato la realtà dovrà guardarla in faccia. I mercati internazionali si chiedono come faremo a pagare il nostro debito visto che cresciamo così poco".