Fukushima, altre fiamme. Sarkozy: G20 sulle opzioni energetiche

Un nuovo incendio è scoppiato nella centrale nucleare di Fukushima-1, gravemente danneggiata dal sisma di venerdì scorso. Le fiamme sono divampate presso il reattore numero quattro per poi spegnersi da sole, mentre un nuovo problema è sorto anche nel reattore numero 3, dove si è innalzata una nube di fumo. Secondo
fonti del governo di Tokyo, la capsula di contenimento di quest'ultimo reattore potrebbe essere non più integra.

Non ce l'ha fatta. L'elicottero da carico bi-rotore Ch-47 Chinook, il primo dei quattro velivoli a disposizione inviato dalle forze armate giapponesi, a riversare acqua sul reattore numero tre della centrale atomica di Fukushima 1, che si teme abbia subito danni alla vasca di contenimento.
Da ore dal reattore esce una nube di vapore. Il fallimento dell'operazione, che sarebbe verosimilmente dovuto all'eccessivo tasso di radioattivita' intorno all'impianto, è stato riferito dall'agenzia di stampa 'Kyodo', che cita fonti del ministero della Difesa.

I lavoratori stamani allontanati dal complesso nucleare di Fukushima Daiichi possono ora tornare. Tokyo Electric Power, che gestisce la centrale, ha comunicato che gli operatori si trovano attualmente a circa 500 metri dal sito. Il Governo aveva ordinato al personale di allontanarsi questa mattina presto a causa di un aumento di radiazioni e aveva quindi sospeso temporaneamente gli sforzi per il raffreddamento dei reattori surriscaldati.

Fukushima, altre fiamme. Sarkozy: G20 sulle opzioni energetiche