Esplosioni a Fukushima, panico alla Borsa di Tokyo

Il rischio nucleare è "estremamente elevato", il Giappone deve far fronte a
diversi gravi incidenti in più reattori nucleari. Nelle parole del ministro degli Esteri francese Alain Juppé l'ammissione più autorevole, al momento, della gravità della situazione nel Paese del Sol Levante. Juppé stamattina, in apertura dei lavori del G8 esteri a Parigi, ha parlato con l'omologo giapponese, Takeaki Matsumoto.

La nuova esplosione si è verificata alle 06.10 (ora locale) nel reattore numero 2. Subito dopo il livello di radiazioni nell'area e' salito a 965,5 microsievert l'ora . Alle 08.31 le radiazioni erano già schizzate a 8.217 microsievert, più di otto volte il limite massimo annuo, riferisce l'agenzia Kyodo, citando la società Tepco che gestisce la centrale.
Ampliato il numero di persone evacuate
Le autorità hanno ordinato a tutte le persone che vivono nel raggio di 30 chilometri dalla centrale di di barricarsi in casa e non indossare abiti che sono stati esposti all'aria aperta. Alla gente che abita entro 20 chilometri dalla centrale era gia' stato ordinato di lasciare l'area e, secondo quanto ha riferito il primo ministro Naoto
Kan, la maggior parte di loro l'ha gia' fatto. I voli aerei sono stati vietati entro un raggio di 30 chilometri dalla centrale. La Tepco, che non esclude ora il rischio di una fusione, ha evacuato tutti i suoi dipendenti dalla centrale di Fukushima, salvo le 50 persone impegnate negli sforzi per il raffreddamento dei sei reattori dell'impianto.

Esplosioni a Fukushima, panico alla Borsa di Tokyo