Benigni avrebbe devoluto il cachet a un ospedale pediatrico

L'ospedale pediatrico Meyer di Firenze compie 120 anni e potrebbe festeggiare con una donazione d'eccezione, il cachet di Roberto Benigni, pari a 250mila euro. La notizia circola con insistenza sui social network Facebook e Twitter e viene data per certa, ma l'ufficio stampa dell'ospedale non smentisce, nè conferma.
Benigni non pubblicizza mai la beneficenza che fa, sottolinea il suo agente Lucio Presta. Del resto, tutte le volte che Benigni si è esibito al Meyer ha sempre detto: "Sono qui per farmi visitare".
Boom di ascolti, ieri sera, per la serata del Festival dedicato ai 150 anni dell'Unità d'Italia che ha ospitato anche Roberto Benigni: la prima parte (20:40 - 23:21) ha tenuto davanti alla tv 15 milioni 398 mila spettatori pari ad uno share del 50.23%.
La seconda parte della terza serata del Festival (23:26 - 01:09) ha totalizzato invece 7milioni 529 mila spettatori e uno share del 53.21%.
La media ponderata della serata è stata di 12 milioni 363 mila spettatori pari ad uno share del 50.90%, ben al di sopra della media ponderata della terza serata del Festival 2010 targato Clerici (46%), e del Festival 2009 targato Bonolis (47,17%).

Benigni avrebbe devoluto il cachet a un ospedale pediatrico