Bella ed Edward: fra sesso e horror

Scene bollenti mitigate da scenari da favola, una gravidanza che fa pensare al 'baby alien' e qualche tocco soft horror, in un trionfo di famiglia, romanticismo e buoni sentimenti. Sono fra gli ingredienti dell'attesissimo The Twilight saga: Breaking Dawn - Parte 1 di Bill Condon, con i giovani divi Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner, il quarto film tratto dalla saga fantasy, diventata un fenomeno mondiale, creata da Stephenie Meyer, da oggi in Italia in almeno 800 copie, due giorni prima degli Usa.

Per far capire quanta attesa ci sia per il film, bastano i numeri dell'uragano Twilight: i libri della Meyer ('Twilight', 'New Moon', 'Eclipse' e 'Breaking Dawn') sono stati tradotti in 50 Paesi, con piu' di 116 milioni di copie vendute, 3,5 milioni delle quali solo in Italia. I primi tre film hanno incassato nel mondo oltre un miliardo e 800 milioni di dollari e in Italia circa 47 milioni e 300 mila euro (Twilight 13 milioni; New Moon 17 milioni e 300 mila; Eclipse 17 milioni).

Questo quarto film, che porta sul grande schermo la prima parte dell'ultimo libro (la seconda parte, girata in contemporanea uscira' a novembre 2012) ha scatenato la curiosita' degli appassionati,visto che racchiude momenti clou come il matrimonio di Edward Cullen (Pattinson) e Bella (Stewart).

Evento messo in scena da Condon, fra una partenza (onirica) da incubo che cede un ampio spazio alla favola, con Bella in un abito nuziale firmato Christina Herrera, e al dito l'anello di oro bianco a 14 carati.

C'e' poi la loro prima volta, rigorosamente post matrimonio, come i saldi principi della Meyer, classe 1973, mormona, madre di tre figli, prevedono. Sequenze in cui molti fans probabilmente sperano di vedere tracce della tanto vociferata storia d'amore anche fuori dal set fra Stewart e Pattinson, mai ammessa ufficialmente.

Il regista, dopo un prima versione piu' hot (rimontata per non avere problemi con la censura americana), ha risolto con molti sottintesi come un mare di piume lasciate sul letto nuziale semidistrutto, a rappresentare il fervore del giovane vampiro Edward (Robert Pattinson) sul corpo della sposa umana Bella (Kristen Stewart), ma senza trascurare un po' di humour, come il nervosismo della neosposa, che appena arrivata nel cottage della luna di miele in Brasile, si ritrova la valigia piena di completini sexy gentilmente offerti da Alice (Ashley Greene), cognata vampira.

Dalla commedia romantica si vira bruscamente sul dark con la scoperta di Bella (ancora umana, prima della sua necessaria trasformazione in vampira, scelta necessaria per restare con il suo Edward) della sua fulminea gravidanza. Il 'feto' meta' umano/meta' vampiro, che dopo due settimane sembra gia pronto a nascere si nutre di forze e sangue della futura mamma, tanto da trasformarla quasi in un fantasma.

Il tutto fra la protettiva famiglia di vampiri Cullen (ritroviamo gli interpreti al completo, da Peter Facinelli a Nikki Reed, da Jackson Rathbone a Elizabeth Reaser), i sensi di colpa di Edward, e la rabbia del licantropo Jacob (Taylor Lautner) deciso a proteggere ad ogni costo Bella, anche dal suo stesso branco, che considera il nascituro un abominio.

Fra assedi, scelta di possibili nomi per il pupo o la pupa, e cocktail a base di zero negativo per Bella bevuti in walkie cup, si arriva al parto, con scenari soft horror, e un primo confronto fra tutti i protagonisti, in attesa delle definitive rese dei conti di Breaking Dawn

Bella ed Edward: fra sesso e horror